Iscot Melfi, Pezzolla (Ugl Igiene Amb.): ”siamo fortemente preoccupati sulla tenuta dello stato occupazionale, si corra ai ripari”.

“L’Ugl Igiene Ambientale di Potenza è sempre più preoccupata, dopo la comunicazione di oggi fatta dai vertici aziendali della Iscot Italia del cantiere di Melfi, sul futuro dell’impresa sul nostro territorio dopo l’annuncio di Stellantis di ulteriori tagli sugli interventi di pulizie tecniche nel reparto di verniciatura. Nello specifico, Iscot conferma di porterà alla riduzione di un’ulteriore 40% della sua forza lavoro inerenti agli interventi specifici di pulizie tecniche e a partire già da domani. Un atteggiamento che va stigmatizzato visto che, non si può passare ad una ulteriore drastica riduzione di cicli di pulizia, con conseguente riduzione di orari di lavoro per i dipendenti, in un lasso di tempo brevissimo ( dall’oggi al domani ), mettendone a serio rischio il posto di lavoro. Infine, a parere dell’Ugl Igiene Ambientale di Potenza, non bisogna sottovalutare il momento ancora delicato che stiamo vivendo a causa della pandemia da Covid-19 e dell’enorme rischio a cui tutti i lavoratori sono sottoposti, continuando a ridurre, di fatto, la pulizia e l’igienizzazione del posto di lavoro. L’Ugl, ininterrottamente vicina ai bisogni dei lavoratori, e’ sempre pronta a confrontarsi in modo maturo e responsabile per trovare soluzioni che vadano a gravare il meno possibile sui dipendenti”.

E’ quanto sostiene il Segretario Provinciale dell’Ugl Igiene Ambientale di Potenza, Domenico Pezzolla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.